Tipologie di logo

Hai scelto di avere un logo ma non hai idea da dove iniziare?
In questa sezione cercherò di spiegarti le principali differenze di tipologie di logo e quando si dovrebbero usare.

OFFICE LINE

1.800.555.6789

EMERGENCY

1.800.555.0000

WORKING HOURS

9:00am – 6:00pm

Logo Testuale o tipografico

logo Fedex

Il logo testuale è la soluzione più semplice di logo perché viene usato solamente e interamente il testo del nome dell’azienda. Questa tipologia di logo trasmette semplicità, concretezza e affidabilità ed è per questo che risulta essere la soluzione ideale per le fasi iniziali di nascita dell’azienda.

Esempio: Continental, Fedex, Google.

Logo Monogramma

logo Gucci

Il monogramma è un logo testuale dove il concetto principale è evidenziare le iniziali della società e non il nome completo. Viene usato principalmente quando il nome è troppo lungo e difficilmente utilizzabile nel marketing. La riduzione del nome, renderà più facile il riconoscimento e quindi avrà maggiore impatto nel mercato.

Esempio: Chanel, Gucci, Louis Vuitton.

Logo Combinato

logo Adidas

La creazione di questo logo è la combinazione di un logotipo e un pittogramma. Questa tipologia di logo è utile se l’azienda ha l’esigenza di scomporre il proprio logo in 2 versioni in maniera tale da creare due linee di marketing parallele pur rimanendo riconoscibile dal logo iniziale.

Esempio: Algida, Adidas, Nike.

Logo Emblema

logo Volkswagen

Questa tipologia di logo è simile al marchio combinato (logo e testo) con la sostanziale differenza che i due elementi non sono separabili e quindi è difficile perseguire 2 linee di marketing.

Esempio: MasterCard, UPS, Volkswagen.

Logo Mascotte

logo Chiquita

Se state pensando di creare un fumetto di fantasia associato al vostro business, questa è la soluzione giusta perché questa tipologia di logo rafforza l’identità di un marchio, aiuta a sviluppare più velocemente la diffusione dei prodotti e aiuta a presentare linee di marketing più efficaci.

Esempio: Chiquita, Lego, McDonald’s.

Logo Pittorico

logo Apple

Solo un’immagine dell’azienda.

Viene fatta questa scelta con l’intento di creare un’influenza visiva tra logo e pubblico poiché il nostro cervello interpreta in maniera più efficace un’immagine di un testo.
Il risvolto della medaglia è che il logo dovrà comunicare in maniera persuasiva il concetto dell’azienda.

Esempio: Apple, Lacoste, Twitter.

“Il principale nemico della creatività è il buonsenso.”

Pablo Picasso

Quanto costa un logo? Facciamo chiarezza

OFFICE LINE

1.800.555.6789

EMERGENCY

1.800.555.0000

WORKING HOURS

9:00am – 6:00pm