Marco Zoli

Il mio viaggio di conoscenza si identifica specialmente nella grafica, nei suoi simboli/geroglifici e l’attualità risente di storie lontane.

“Credo nella magia del segno grafico”.

Il mio viaggio di conoscenza si identifica specialmente nella grafica, nei suoi simboli/geroglifici e l’attualità risente di storie lontane.

La magia del segno grafico è nella sua continua trasformazione e, attraverso la percezione del suo farsi, mi guida a uno strano impulso che crea architetture e tracce volte ad una sintesi.

Una linea può inserirsi in un progetto ribaltandone completamente il significato portandomi ad un nuovo traguardo.
La ricerca sta nella costruzione, mai casuale, di un nuovo segno/linguaggio, in una storia universale che fonda il suo divenire nella mente dell’essere umano e nella sua traccia.

il mio logo di colore grigio

Esempio di studio del nome del mio logo

Logo = logos “parola” greco
Mathes = “conoscenza” greco antico

Il logo si ispira all’albero della vita e della conoscenza menzionato nel “Libro della Genesi”.
Dio creò l’albero della conoscenza del bene e del male nel giardino dell’Eden per dare ad Adamo ed Eva l’opportunità di scegliere le loro azioni. Erano liberi di fare qualunque cosa volessero, tranne mangiare dall’albero della conoscenza.
Se Dio non avesse dato ad Adamo ed Eva l’opportunità di scegliere, essi sarebbero stati sostanzialmente dei robot che facevano semplicemente quanto erano stati programmati a fare. La loro libertà dunque nacque dalla possibilità di scegliere.

“Vedere è già di per sé un atto creativo”

Henri Matisse

Contatti